Ricerca e Sviluppo – In arrivo 560 milioni dal Mise per Agrifood, Scienze della Vita e Fbbrica intelligente

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha stanziato cinquecentosessanta milioni di euro per incentivare le attività di ricerca e sviluppo nel campo dell’Agrifood, della fabbrica intelligente e delle scienze della vita. L'iniziativa intende  “promuovere l’innovazione e accrescere la competitività delle imprese italiane”.  

La destinazione delle risorse non avverrà in modo uguale su tutto il territorio nazionale: 287,6 milioni andranno infatti per le regioni meno sviluppate, nello specifico Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia, 100 milioni alle regioni in transizione, quindi Abruzzo, Molise e Sardegna, e 175,1 milioni alle restanti regioni.

Per l'attuazione dell'intervento sono previste due differenti modalità: procedura valutativa negoziale (prevista per gli accordi di innovazione) e procedura valutativa a sportello, per i progetti più piccoli (fino a 5 milioni di euro).

Con decreto direttoriale 27 settembre 2018 sono stati stabiliti i termini e le modalità per la presentazione delle proposte progettuali. Dal 27 novembre 2018 le imprese potranno presentare, anche in forma congiunta, le proposte progettuali per la realizzazione di attività di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale d’importo superiore a 5 milioni di euro e fino a 40 milioni.

I tempi per l'apertura della procedura a sportello verranno stabiliti con un apposito decreto direttoriale.

Leggi scheda informativa